Mutuo Chirografario

Il Mutuo Chirografario è un tipo di finanziamento che non richiede la garanzia ipotecaria.

Viene definito a lungo periodo ogni finanziamento che prevede un rimborso in un periodo superiore ai 18 mesi, mentre per periodi inferiori ai 18 mesi si parla di finanziamenti a durata breve.
I mutui chirografari di lungo periodo generalmente non hanno una durata superiore ai 7 anni.

Non essendo prevista una ipoteca, solitamente le garanzie richieste per l'emissione del finanziamento sono personali, quindi coinvolgono direttamente i soci dell'impresa (o persone terze). Per garanzie personali si intendono:

  • garanzie fideiussorie
  • cambiali
  • pegno (garanzie reali)
Ai vantaggi dell'assenza dell'ipoteca, e quindi dei relativi costi di iscrizione, va contrapposto però un tasso di interesse mediamente più alto di quello previsto per i Mutui Ipotecari o Fondiari.

Quando è una buona idea richiedere un Mutuo Chirografario di breve o lungo periodo?

Generalmente le esigenze per cui viene richiesto un mutuo chirografario a breve termine o a lungo termine sono diverse.

Il primo serve a compensare momentanee esigenze di liquidità, ad esempio il pagamento delle imposte. Rispetto ad altre forme di liquidità a breve termine (ad esempio il Fido di conto corrente a breve), il mutuo chirografario permette, in linea di massima, di ottenere costi più bassi per l'azienda.

Il mutuo chirografario può essere utilizzato anche per esigenze di consolidamento.
Quando un'impresa ha già dei prestiti o dei fidi in atto e vuole diluire il debito in un periodo più lungo o ridurre gli oneri finanziari, infatti, può aprire un nuovo finanziamento che estingue quelli in essere e stabilisce un nuovo piano di rimborso, di durata più lunga e con rate più basse.

Per approfondire ogni tema relativo al Mutuo Chirografario per liquidità o consolidamento puoi subito metterti in contatto con il team Confidi.net e chiedere una consulenza, ovviamente gratuita.